Privati / Fisso o Portatile



Scegli il tipo di localizzatore adatto alle tue esigenze: Fisso o Portatile

Che differenza c'è?

Il Localizzatore portatile, o Personal Tracker è in dispositivo con batteria autonoma che può essere portado da una persona o posizionato su un veicolo. Come uno smartphone deve essere periodicamente ricaricato.

Il Localizzatore Fisso, o Veicolare, è un dispositivo che si installa permanentemente su un veicolo ed è alimentato dalla batteria del mezzo. E' molto preciso e può registrare input e comandare output (blocco avviamento)

Il Personal Tracker/Localizzatore Personale e' un dispositivo dotato di:

  • sistema GPS, per la rilevazione della posizione;
  • una memoria per il salvataggio dei dati (posizioni espresse in latitudine e longitudine, talvolta anche con altitudine) raccolti;
  • un sistema GSM/UMTS per l'invio dei dati in tempo reale verso una centrale di raccolta dati;
  • una batteria per alimentare il dispositivo (allo stesso modo dei telefoni cellulari);
  • carica batteria da rete elettrica e talvolta anche con collegamento da accendisigari dell'auto.

Il Personal Tracker può essere paragonabile ad un telefono con GPS sia come dimensioni sia come componenti di base (GPS e GSM/UMTS) ma nasce per rispondere a due specifiche richieste:

  • Sicurezza personale
  • Emergenza medica

Tipicamente viene utilizzato con la modalità on demand: un utente che vuole conoscere dove si trovi il possessore del Personal Tracker invia una richiesta via SMS al Personal Tracker ed attende una risposta che contiene i dati di latitudine e longitudine (esistono anche Personal Tracker che hanno al loro interno una SD Card che contiene la cartografia e che permettono di ricevere via SMS l'indirizzo della località e non soltanto la latitudine e la longitudine). Prerequisiti affinché il possessore del Personal Tracker sia localizzabile sono:

  • il Personal Tracker deve essere acceso: in altre parole il possessore deve volersi far localizzare, se lo spegne nessuna localizzazione e' possibile;
  • il Personal Tracker deve poter ricevere il segnale GPS: se il possessore si trova all'interno di una abitazione, sotto una tettoia o comunque in un luogo non all'aperto non sarà possibile localizzarlo o qualora sia vicino ad una finestra o apertura verso l'esterno si otterrà una rilevazione imprecisa;
  • il Personal Tracker deve poter ricevere il segnale GSM/UMTS: necessario per poter inviare l'SMS o il pacchetto GPRS di risposta contente le coordinate GPS della sua posizione.

Sul mercato esistono software da installare su telefonini con il GPS che si pubblicizzano indicando di essere in grado di replicare il comportamento del Personal Tracker. Se un Personal Tracker ed un telefonino dotato di apposito software sono paragonabili sia sotto il profilo hardware, sia sotto il profilo software, viene da chiedersi: perché dovremmo comprare un Personal Tracker?

Dipende dall'uso che ne vogliamo fare. Proviamo a fare qualche esempio.

  • Fai una gita o una camminata in montagna e desideri salvare tutto il tragitto per poi rivederlo al computer su mappa, la soluzione del software sul telefonino e' senza dubbio la soluzione più economica e di meno ingombro (il telefono ormai e' un oggetto come l'orologio e rimane con noi per tutta la giornata).
  • Fai un viaggio ed hai bisogno di un navigatore satellitare economico senza grandi pretese: puoi utilizzare il software sul telefonino (un Personal Tracker tipicamente non ha uno schermo o se presente non e' grande come quello dei navigatori e non e' touch screen).
  • Subisci un furto o un aggressione vorresti avvertire subito le forze dell'ordine: hai bisogno di un Personal Tracker con un servizio di Centrale di Sicurezza meglio se si tratta di un Istituto di Vigilanza che possa avvertire, in seguito alla tua segnalazione silente di pericolo, anche le forze dell'ordine;
  • Ti interessa mettere in condizione una persona anziana, in caso di emergenza medica, di poter avvertire velocemente un medico : in questo caso e' senza dubbio più idoneo un Personal Tracker ed occorre anche sottoscrivere un servizio di assistenza medica con una Centrale Medica attrezzata (ossia con medici che rispondono al telefono 24h/24h).

Perché gli ultimi due scenari non possono essere soddisfatti con un telefonino dotato di un software idoneo?

La risposta e' nel suo utilizzo. Pensiamo in caso di aggressione o di emergenza medica, quali azioni dovremmo compiere nel caso di un software realizzato su di un telefonino?

  1. prendere il telefonino;
  2. eseguire l'applicazione;
  3. attendere che l'applicazione sia in esecuzione;
  4. selezionare dal menu dell'applicazione l'invio di un messaggio di allerta verso la Centrale di Sicurezza o Centrale Medica;

  5. E' chiaro che in caso di pericolo o di emergenza non e' possibile compiere tutte queste azioni. Viceversa con un Personal Tracker basta premere un unico tasto appositamente studiato per questa funzione ed immediatamente accessibile. Nel punto precedente e' indicato che la Centrale di Sicurezza e' meglio se e' un Istituto di Vigilanza, perché? Una Centrale di Sicurezza, che non sia Istituto di Vigilanza, non ha la possibilità di chiamare le forze dell'ordine perché non ha alcuna licenza per farlo e pertanto davanti alle forze dell'ordine e' come se fosse un comune cittadino che telefona per fare una denuncia. Supponiamo che un'azienda offra il servizio di Centrale di Sicurezza senza avere la licenza di un Istituto di Vigilanza:

    • che cosa accade se questo comune cittadino deve fare tante denunce durante l'anno?
    • E se poi queste denunce risultano infondate?

    La risposta e' che rischia di ricevere a sua volta una denuncia per "procurato allarme". Per questo motivo le Centrali di Sicurezza che non abbiamo una licenza di Istituto di Vigilanza non sono adatte a svolgere un servizio di allerta delle forze dell'ordine (aggressione, furto alla persona o quando si desidera che sia la Centrale di Sicurezza a chiamare le forze dell'ordine). Le Centrali di Sicurezza senza la licenza di Servizio di Vigilanza sono invece sempre utili per avvertire il proprietario in caso di furto del veicolo.

Si, in linea di principio, questo e' possibile ma in pratica la risposta e' no. Infatti un Personal Tracker e' un dispositivo nato per altri scopi (prevalentemente Sicurezza Personale) e poco si adatta ad essere inserito all'interno di un veicolo. Non e' integrato in alcun modo con il veicolo si veda "Che differenza c'è tra un Personal Tracker ed un sistema di localizzazione veicolare AVL?".

Con l'espressione Automatic Vehicle Location (o AVL) si indica genericamente una tecnologia che consente di localizzare automaticamente i veicoli in diversi modi e per le necessità più svariate. Si utilizzano come sinonimi anche i termini:

  • telelocalizzazione
  • telerilevamento

Una delle principali applicazioni della tecnologia AVL è quella legata all'uso dei sistemi AVM, cioè di Automatic Vehicle Monitoring. Questo sistema utilizzato da numerose aziende che desiderano monitorare i propri mezzi con la localizzazione.

Con questa definizione dispositivi come Personal Tracker, software ad hoc su dispositivi tipo palmari o telefonini sembrano tutti dispositivi che assolvono al compito indicato nella definizione di AVL. Questo pero' e' vero solo in parte, si veda il paragrafo seguente.

Con il termine dispositivo per il controllo veicolare o dispositivo satellitare AVL si indica una particolare tipologia di dispositivi che presentano le seguenti caratteristiche:

  • essere collegati all'alimentazione dei veicoli civili ed industriali sia che abbiano alimentazione a 12V o 24V;
  • essere resistenti, tipicamente, a temperature tra i -40°C e +70°C (tutti i singoli componenti elettronici devono rispettare questa specifica);
  • possibilità di collegare il segnale di chiave del veicolo in modo da rilevare senza errore quando il veicolo e' acceso o quando lo stesso e' spento: questo permette di evitare che il dispositivo invii posizioni quando il veicolo e' a quadro off;
  • possibilità di collegare il dispositivo a dispositivi di antifurto esterni;
  • possibilità di collegare input/output configurabili (controllo portiere, blocco motorino avviamento, controllo portellone, controllo prese di forza, controllo carburante, collegamento con sistemi di antifurto esterni, ecc..);
  • possibilità di occultare il dispositivo all'interno del veicolo: viene installato una volta per tutte e viene disinstallato solo quando il veicolo viene dismesso;
  • antenna esterna GPS ad alto rendimento che e' possibile collocare distante dall'installazione del dispositivo e nel luogo più idoneo alla ricezione del segnale GPS (tipicamente viene installata sotto la plastica nella parte anteriore del veicolo in prossimità del parabrezza);
  • può avere o non avere una batteria: qualora sia presente, viene utilizzata per permettere l'invio alla Centrale di allarmi in caso di batteria bassa o distacco cavi dall'alimentazione principale (tipico nel caso di furto del veicolo).

Sono due dispositivi nati per soddisfare due esigenze specifiche completamente diverse. Il primo, il Personal Tracker, soddisfa l'esigenza della Sicurezza Personale: e' di piccole dimensioni, maneggevole, leggero, si può portare in tasca (si veda "Che cosa e' un Personal Tracker o Localizzatore Personale?"). Il secondo, nato per essere installato all'interno di veicoli: e' più robusto, resistente alle basse ed alte temperature, si può collegare ad altre periferiche (sistemi di allarme, prese di forza, segnale di chiave) all'interno del veicolo ed al segnale di chiave dello stesso (si veda "Che cosa e' un dispositivo per il controllo veicolare?").

Hai domande o bisogno di un preventivo personalizzato?

La nostra squadra di esperti è a tua disposizione per fornirti tutte le informazioni necessarie, descrivere dettagliatamente le funzionalità disponibili ed assisterti nella configurazione del del TUO Gestione Flotta. Contattaci allo 011 19620254 o scrivi a info@visonline.it


Ufficio commerciale:

Informazioni commerciali:

Supporto tecnico:

Amministrazione:

Chi siamo

VIS Srl è una realtà che opera sul mercato da oltre 10 anni, fondata da esperti nei settori delle Telecomunicazioni, Automotive e Fleet Management. Sviluppiamo servizi in funzione delle esigenze del cliente per dare valore a grandi, medie e piccole imprese. www.visonline.it



Contattaci

Sede legale ed amministrativa

Via Calatafimi, 31 - 56121 Pisa (PI)
Fax. +39 050 3869126
assistenza@visonline.it

Sede commerciale ed operativa

Via Andrea Pozzo, 8 - 10151 Torino (TO)
Tel. +39 011 19620254
Fax. +39 050 3869126
assistenza@visonline.it